Salta al contenuto
Intestazione grafica ViviamoInPositivo

 
 
 
 
 
 
 
 

 

Clownterapia > Chi siamo...

Prime testimonianze dei servizi VIP

Anno 2000


DICEMBRE 2000


Aureola - 17-12-2000 - * Con i bambini di Paideia a Natale... *
Ciao a tutti amici amatissimi,
Il gruppo dei Clown è un gruppo meraviglioso e non finirò mai di ringraziare Dio per questo grande dono che mi è stato fatto di conoscere tanta gente colma di amore e di volontà di servire Dio nel nostro prossimo. Ieri abbiamo avuto un'altra meravigliosa esperienza: siamo stati contattati dalla Fondazione PAIDEIA per l'animazione di Natale dei bambini delle Comunità. Eravamo un po' spaventati, ci aspettavamo tanti bambini... chissà cosa si apettavano da noi... Ma poi, forti della certezza che in ogni bambino c'è un'anima meravigliosa che ha solo bisogno d'affetto e di amore, ci siamo rincuorati e abbiamo cantato, recitato, abbracciato e tutto è stato veramente bellissimo e commovente.
Ringrazio ognuno dei ragazzi presenti ieri: - Archimede (Roberto Mesturino) che ha presentato il nostro spettacolino e ha recitato con Flash lo schetch "Il domatire di pulci". - Bambi (Chiara Piano) che è venuta lo stesso nonostante avesse la febbre e ha fatto con Arechimede la scenetta degli "Innamorati". - Kalmo (Dario Frontera), il terribile "Beffardone" nella Commedia "Gli Angeli Claun" e l'assistente di Luminosa un po' dispettoso nello schetch della "Valigia". - Flash Ha Ha (Tiziana Melfi), sempre frizzante e scoppiettante colma di saette d'amore e simpatia. - Gioia Canterina (Meri Strati), la dolcissima cantante nonché il Cupido nella scenetta degli Angeli Claun. - Luminosa (Irene Chiappara), la nostra "Maga" prestidigiatrice che drizza le corde e fa comparire foulard, nonché la pittrice dei Claun nella Commedia "Gli angeli Claun" - Menestrello (Claudio Bellini), il nostro musicista-cantore, accompagnatore, nonché Narratore nella commedia "Gli Angeli Claun". - Raggio di Sole (Stefania Bozzalla), un sole colmo di energia inarrestabile, stupenda insegnante di magia nella scenetta "Banana-Bandana). - Sorriso (Lucia Nardin), è venuta da Ivrea a portare a tutti il suo calorosissimo sorriso. - Speranza (Luisa Tarantino), la danzatrice che porta speranza a tutti nella commedia "Gli angeli claun" - Sugar (Cinzia Fornero), la golosona della commedia gli Angeli Claun e l'apprendista di magia della scenetta "Banana-Bandana" - Yoghi (Alberto Luini), anche lui sceso da Ivrea per portare mommenti di grande simpatia e risate a tutti i bambini. Indimenticabile come acrobata... - Ketchup (Livio Cepollina) che è venuto a trovarci e che è l'autore della canzone più cantata dai Claun e da tutti quelli che li hanno conosciuti in questo momento (presto sarà famora in tutto il mondo...): "Sambau du Pagliacciau".
Ringrazio anche Livio per il supporto musicale del sabato sera, per le sue creazioni e per essere dei nostri, anche se da "dietro le quinte". - Ringrazio anche tutti i ragazzi che ieri non erano fisicamente presenti con noi (alcuni erano all'Ospedale Regina Margherita) perché comunque erano con noi in spirito. GRAZIE a tutti!!!!!
I bambini della Comunità di Via Asti che già ci conoscevano sono stati felici di rivederci e per noi è stato un pomeriggio indimenticabile!
Un abbraccio immenso e colmo d'amore da Aureola

"Villa Mater" - Rivoli (TO) Natale con i nonnini...

 


NOVEMBRE 2000


Gioia Canterina - 14-11-2000 - * Da Francesca*
Domenica mattina, appuntamento da Francesca. Cantare per Francesca è una delle esperienze più coinvolgenti che da quando mi sono scoperta un cuoricino claun mi sia capitato di vivere. Tutti gli incontri, tutti proprio tutti sono doni inestimabili –intendiamoci.. – ma Francesca è speciale. E’ come un simbolo di tutto quello che facciamo come claun. Ci siamo affezionati a lei, le vogliamo bene, io mi ritrovo nella vita quotidiana a ripetere le sue frasi con il suo simpaticissimo tono di voce per commentare una situazione un po’ difficile oppure molto gioiosa… è una sorellina, per me, una sorellina che vive un incantesimo triste, come isolata in un castello di ghiaccio… ma ci sono i momenti preziosissimi, momenti inaspettati, sempre, momenti che ti regalano una gioia immensa, un senso di comunicazione riuscita e condivisione che prima d’ora non avevo mai provato, quando la magia della musica riesce, per un attimo, per un momento soltanto, ad aprire una breccia in quell’incantesimo … Francesca "sente" la musica, la percepisce ad un livello profondo, quasi misterioso, e tu non te ne accorgi quando arriva, ma arriva ogni volta, il momento che si riesce, cantando, ad arrivare in profondità, a toccare quel luogo sommerso e che non saprò mai come, cosa dove quando perché… Succede che mentre cantiamo inizia improvvisamente a muoversi a tempo con noi, a canticchiare brani brevissimi delle canzoni: tutte le volte che cerchiamo di dire: facciamo questa, chè l’altra volta ha funzionato, non è sempre così, a volte sì a volte no… non c’è una regola, non c’è una canzone del cuore in assoluto: ogni volta è ad un punto diverso e ad una profondità diversa, che si crea il miracolo del contatto. E, attraverso la musica, la comunicazione avviene.
Non so esattamente che cosa, riusciamo a comunicare a Francesca, non so, davvero, ma è proprio questo rendersi disponibile ad un evento al di là di ogni decisione, volontà, ragione, gettarsi tra le braccia dell’istinto, dell’ (apparentemente) casuale… tutto tramite una semplice canzone cantata con amore, è questo, è questo che ci sorprende tutte le volte!
Ciao

Clown Aureola - * Si nizia al Regina! *
15-11-2000
Si inizia al Regina!
Carissimi amici Claun di Torino,
siamo appena rientrati dal Regina Margherita, siamo stati in visita al reparto Ortopedia. I bambini ci hanno accolto benissimo e anche le mamme e le infermiere.
Non iniziamo questo sabato e domenica, bensì il prossimo.
Avrete una piantina dei reparti in cui saremo presenti, praticamente tutti meno oncologia (per il momento).
Le visite possono essere o dalle 15.00 alle 17.30/18.00 o dalle 15.30.
Dato che le ali dell'ospedale sono due e ci sono 5 o 6 reparti, ci si può dividere in gruppi di tre claun (3 claun per ogni ala). O, in mancanza di claun i tre preposti visiteranno i reparti che riescono...
Bacini e bacetti
Aureola


OTTOBRE 2000


Aureola - 29-10-2000 - Casa di riposo - Torino
Ore 14.30: Ci si trova al Circolo per prepararsi all'avventura alla Casa di riposo di Via Spalato.
Siamo in 4: Speranza, Gioia, Menestrello ed io. Indossiamo i camici e partiamo alla volta di via Spalato. All'ingresso troviamo un signore in carrozzella che ci sorride, ci fa capire che non ci sente, e che verrà dopo nella sala della "festa". Questa volta la festa si svolge in una sala grande. Ci sono le assistenti tra le quali Marilina, quella che ci ha chiamati, dolce, con una immensa compassione amorevole, abbraccia, sorride, ascolta e parla con dolcezza e partecipazione con ogni nonnino o nonnina. "Questa è la mia vita mi dice, ho anche due figli e tanto da fare sempre, ma sono serena."
Sistemiamo la chitarra, il leggio e ci accingiamo a cantare. Man mano entrano i nonni, chi è attento, chi è assente, chi felice di rivederci… come Alberto, un ex poliziotto oramai con una sola gamba, che ci saluta con gioia e al quale mi avvicino: "Ciao come va?" - Una stretta di mano calorosa e la sua storia scivola piano nelle mie orecchie… "Sono solo sai? Ma tra poco vengono a trovarmi i miei nipoti…, no, non sono veri nipoti, sono figli di una donna che io ho aiutato quando si è separata dal marito, e ora lei aiuta me… Non mi sono mai sposato, ho lavorato per 53 anni in Polizia. Poi il diabete, la cancrena, ho perso una gamba e dopo l'operazione sono venuto qua. Come ti chiami? Ma come mai c'è un solo "pagliaccio" maschio? Le donne fanno di più…".
La signora seduta vicino ad Alberto mi chiama e mi dice di farle vedere bene il camice, mi volto e lei accarezza gli angioletti che con tanto amore Luminosa mi ha dipinto sul camice. In quel momento mentalmente le invio un saluto e la ringrazio. Poi mi sento chiamare, è Laura, ex direttrice dell'AVO (Associazione Volontari Ospedalieri), è lì con sua madre. Ci riconosciamo, ci abbracciamo. Sua madre è nervosa, non sopporta il rumore, si lamenta che la borsa che ha non è nuova, la sua povera mente è persa in un suo mondo purtroppo non felice. - "Da trent'anni vivo questa situazione",- mi confessa Laura. Parliamo e si sfoga, si appoggia, si sente ascoltata, questa volta tocca a lei aprirsi, lei che per anni e anni come volontaria, ha appoggiato e consolato.
Menestrello, Gioia Canterina e Speranza stanno cantando canzoni che evocano i bei momenti passati dei nostri ospiti: "O sole mio", "O surdato 'nammorato", "Reginella" e al loro coro si unisce un'altra signora che ha lì la sua mamma. Ci racconta che lavorava in Fiat alla catena di montaggio e che la mattina iniziava il turno delle sei cantando a voce alta per le colleghe. Festeggiamo i compleanni tra i quali quello di Lucia, - "una donna 'difficile'" - mi dice sottovoce Marilina, - "con un brutto carattere che non va d'accordo con nessuno." - Mi avvicino a Lucia, la saluto, le faccio gli auguri. Tra le gambe, sulla sedia a rotelle, ha un mazzetto di orchidee, regalo di qualcuno dei visitatori, ne è molto fiera. Le porto una fetta di torta e un tè e mi sorride commossa, il suo sguardo si è addolcito, oggi è stata presa in considerazione, oggi è più serena.
"Tanti auguri a te! Tanti auguri a Te!… Lucia, Alberto, Maria, Rosaria…." Già Rosaria, piccola nonna minuta, viene dall'entroterra siciliano. Chissà qual è la sua storia di immigrata? mi chiedo. Con il suo foulard a fiori in testa, canta con me poche parole di "O sole mio" e poi mi prende la mano, mi fa cenno di abbassarmi per ascoltare quello che deve dirmi, mi abbasso e all'orecchio mi sussurra in dialetto siciliano: - "Lo conosci lo scarparo (calzolaio)? Mi accompagni da lui? E' mio figlio." - La rassicuro che appena terminata la festa l'accompagnerò e lei si volta verso Alberto e sorridendo con i tre denti che le sono rimasti, gli dice che io l'accompagnerò da suo figlio.
Alberto non capisce nemmeno una parola del suo discorso e io "traduco". Ma è giunta l'ora della merenda e insieme agli assistenti i claun distribuiscono torta, bevande e sorrisi o abbracci. Ingoiamo qualche lacrimuccia di commozione, e continuiamo a muoverci tra sorrisi, mani colme di rughe che ci stringono con dolcezza, guance solcate da accarezzare, confessioni di parenti stanchi e di amici servizievoli e colmi d'amore.
E dopo la merenda ancora qualche ballo … E poi cominciamo a salutare i nostri nonni che vanno a riposare.
Ore 17.00: raccogliamo gli strumenti e usciamo. Siamo molto più ricchi di quando siamo entrati. Un'altra giornata d'amore ci è stata donata e ritorniamo a casa con il cuore colmo di gioia.


I resoconti in filastrocca di Menestrello

Il volontario Clown Menestrello è l'autore delle seguenti filastrocche che in gentili rime riportano gli avvenimenti accaduti alla nascita dei volontari clown nell'anno 2000.

19-12-2000
Trallallero, Trallallà...
Il Menestrello riappare quà!
Cari amici Vippini e lontani in questi giorni in molti ci hanno battuto le mani
ci hanno insomma applaudito segno che di molto ci hanno gradito
per Menestrello e compagnia
è stato con Gioia e tutti i Claun, un gran dispendio di energia.
Abbiam cominciato a Ivrea il Venerdì sera
con tutta quella gente sembrava di essere ad una fiera
tante persone attorno a tavole imbandite
me c'erano più parenti che bambini
loro sì, che si divertivano con i palloncini!
Con Aureola, Gioia e Speranza
abbiam cominciato con la "Sambau " che sempre si danza
supportati da Girandola e Balcone
che si facevano largo nella confusione
con Winnie e Sorriso a far da controllori
deliziavamo poi, di tanto in tanto, dei buoni sapori.
Da un lato della sala un fisarmonicista un po'bevuto
faceva cantare il parentado da ogni dove venuto
dall'altra parte il Menestrello chitarrato
rendeva più allegri i bambini nel vicinato.
Dopo lo spumante e il panettone
cerchiamo ancora di far qualche canzone
ma il piazzarci bene in questo posto è una pazzia
e salutando ce ne andiamo via.
Il Sabato , alla mattina
il Menestrello si accompagna con Gioia Canterina
coadiuvati da una splendida Raggio di Sole
al Martini portiamo un pò di calore.
Tutti quanti in sala giochi dove i bambini non sono pochi
facciamo un pò di compagnia anche ad una bambina ed a sua...zia!
Al pomeriggio la grande occasione
c'è anche un compenso per la nostra partecipazione
ma quel che più conta e che ci fa sentir felici
è allietare quei bambini che ci vedono come amici!
Tutti in gruppo, perfettamente in sintonia
la nostra prova, senza intoppi, scivola via:
Archimede che presenta, la "Sambau" che riecheggia....
e tra il pubblico improvvisamente appare
Ketchup che ci stà a guardare!
Raggio, Sugar,Luminosa....
per i bambini c'è ancora una sorpresa!
Kalmo che riordina, Flash che da la carica...
Menestrello e Gioia danno cuore e note allle canzoni
mentre Yoghi....
ruba le merende per darle ai bambini più buoni!
Che tenera la nostra Bambi, che pur non in forma ci accompagna con un Sorriso sul Treno della Gioia,
con in testa la nostra angelicata Aureola!
Un buon Natale alla nostra cara Francesca
che mai dimentichiamo, il suo nome nei nostri cuori resta.

E un Buon Natale al piccolo Oscar.
Nel suo animo, dal profondo forse
ci ha sentito rallegrare i piccoli ospiti di quella casa.
Permettetemi la descrizione della scena più tenera
che il Menestrello abbia mai visto:
il piccolo Oscar in braccio alla mamma
che danza al ritmo di una nostra canzone...
Scusate.... ma qui scatta una lacrimuccia di
gioia e di commozione!
Siamo un gruppo unito e davvero speciale...
il nostro Buon Dio dobbiamo ringraziare
e prima di raccogliere chitarra, valigie e tutto il resto
abbiamo il tempo di cantare di San Francesco.
Del Sabato sera in "gospel" vi ha vipperato il buon Ketchup...
non mi soffermo perciò su questo fatto quì...
perchè è andata proprio così!!
Si avvicina il Natale cari Vippini
siate tutti ancor più buoni....e tornate bambini!!
Buona Vita e Buon Natale in ritornello
dal vostro Menestrello!

4-12-2000
Trallallero, Trallallà…
Il Menestrello, ora Dr.Claun, torna a strombettà!!
Carissimi Vippini
Il Menestrello ha il cuor Gioioso (ops…)
per il fine settimana a dir poco Favoloso!!
La sera del Sabato si preannuncia assai bella
c'è in programma la festa della Nutella.
Piatto forte della serata: Coccolona festeggiata.
Tutti arrivano piano piano, con un barattolo di nutella in mano.
Qualcuno ha preparato dei biscotti che per fortuna, nel trasporto non si son rotti.
Prima della grande serata
gli attori Claun sono impegnati nella parata
a ripassar la commediola, che guardando l’orologio fa dir: il tempo vola!
Ci buttiamo a capofitto: piatto ricco mi ci ficco!
Tra una cucchiaiata e l’altra ci vien voglia di cantare
le canzoni appena nate dai pensieri del buon Ketchup.
Proprio al rosso noi pensiamo e una canzone gli dedichiamo.
A sorpresa lo investiamo Claun onorario lo facciamo.
Poi arriva la parte più buona: è la torta di compleanno di Coccolona.
Una lettera ci legge e ci commuove tutti quanti:
come è bello compiere gli anni quando gli amici sono tanti…
Cè una canzone claun che parla di lei: Eleonora.
Della Claun più piccolina e della sua paperina!
Cokky in breve si fa chiamare e le vogliamo tutti un gran bene.
È la nostra nipotina preferita. un abbraccio e un "batti il cinque" tra le dita.
La serata prosegue tra canzoni, vino e dolci
Ma poi presto!! Andiamo tutti a nanna….
… magari dopo aver mangiato ancora un po’ di panna!
La Domenica comincia alle nove per il Gran Finale si fan le prove.
Se ne vedono di tutti i colori
dalle borse e dagli zaini i camici dei Claun escono fuori
si riuniscono i Claun neo-dottori.
Telecamera puntata sotto i riflettori,
ad uno ad uno escono dal sipario per esibirsi in uno scenario.
Aureola presenta le attività dei Claun.
Con un grande abbraccio e raccontando di ciò che è stato
a tutti quanti consegna l'Attestato.
L’euforia della gran festa viene un momento interrotta:
un amico che ci chiede un aiuto per noi è sempre il benvenuto.
Dopo il pranzo siamo pronti all'arrembaggio tutti quanti,
siam chiamati all’intervento, ci prepariamo in un momento.
Da dolci e teneri bambini che non hanno una famiglia
noi portiamo un allegro parapiglia.
Commediola, palloncini… Fan contenti per un giorno questi bambini!
Non conoscono solo che quel tetto, e hanno solo bisogno di affetto!
Come si fa a non tornare? Ma una promessa bisogna mantenere!
Miei cari Vip-Claun son sicuro che volete tutti partecipare
all'avventura del "Gran da Fare"!!

27-11-2000
Trallallero, Trallallà...
Il Menestrello torna a cantà!
Rieccomi a voi, dopo...la settimana agitata....
Come promesso e a voi dovuto eccovi il racconto dell'accaduto
sono stati giorni davvero speciali, ricchi di avvenimenti eccezzionali
Già dal Sabato abbiamo incominciato e dai nonnini di Rivoli abbiam portato
una ventata di allegria con la nostra compagnia
Come sempre il Menestrello ha dato inzio al ritornello
L'aria è diventata frizzantina con la voce di Gioia Canterina
Danzando con allegria si muoveva Fantasia
Attenta e dolce in quella stanza ci rassicurava la Speranza
Di una torta abbiamo sporto una fetta grazie alla dolcissima Smorfietta
Tutti avevano una faccia buona quando sorrideva la nostra Coccolona
Con Aureola angelicata si concludeva la serata.
Ma al momento di andar via sono proprio i nonnini
che ci fan sentir bambini
é il momento per noi più bello per la sorpresa che ci fanno:
un loro saluto fatto con amore che ci prende in fondo al cuore
"Se la sera non sai che fare.... ...vieni al circolo a provare!"
è un bel modo per essere felici in compagnia di questo gruppo di amici
La Domenica è speciale, il Menestrello impara a meditare
C'è una pratica da antico tempo in voga qui si parla di scuola yoga.
Meditazione camminata, pranzo in consapevolezza...
In questi momenti non può esistere la tristezza
Alla sera una buona azione non può mancare
la nostra Francesca andiamo a trovare
E dopo le canzoni e il suo sguardo che sovente guizza
Ci mangiamo tutti insieme una pizza!
Il Lunedì è giornata di trasferta e tutti i Claun sono chiamati all'erta
sul treno noi saliamo che ci porta fino a Milano
Per svegliar le facce del Lunedì mattina
ci pensa la gran voce di Gioia Canterina
E per far passare il viaggio di due ore
con noi risplende un Raggio di Sole
C'è qualcuno che ci adocchia: meno male che c'è anche Pannocchia
Con Peter Pan stiam per vivere una favola
da raccontare magari tutti intorno ad una ...tavola
resa ancora più piccante da una Salsa che ci raggiunge
Al palazzo dei convegni diventiamo subito famosi
e finiamo in televisione dopo aver fatto colazione
Un incontro assai importante lo facciamo tra la tanta gente
é Miloud, il claun francese che abbracciandoci sorride,
e ci riempi di sorprese. La giornata con lui passiamo
ed un mondo ci divertiamo.
I bambini rallegriamo con i canti che facciamo.
Poi arriva il Gran Finale: Ci esibiamo sopra un palco
La "Sambau" noi cantiamo in diretta TV...
Caro Ketchup, adesso sei famoso anche tu!
E che dire infin se non un Grazie
a questo spirito da Claun che rallegra tutti i cuori
e a noi rende migliori
Buona vita a tutti i Claun e scusate se ho tardato
ma non posso fare a meno di pensarvi e raccontarvi
Proprio a tutti voglio un gran bene e di essere Claun ne sono fiero
e sorridendo a naso in sù vi voglio bene ancor di più!
Una manciata di belle note
Dal vostro Menestrello!

13-11-2000

Trallallero, trallallà...
Il Menetrello suona, canta e ringrazia ...Flash ah ah!!
Cari amici Vippini e lomtani consentitemi il ringraziamento
alla Claun dal cuor contento
per il dono che ha portato.
Una dedica col cuore
per una storia che parla d'amore.
Ormai tutti lo saprete lo han gridato ai quattro venti
e ringraziare noi vogliamo questo gruppo dai cuor contenti!
Menestrello si è innamorato
e in qualche accordo può aver stonato
ma lo strumento ora suona una nota sopraffina
accompagnato da Gioia Canterina!
Son gli abbracci di voi Claun che fan felici i nostri cuori
ci fan sentire tra amici veri dai sentimenti più sinceri!
Non può mancare un ritornello
per la Claun che ci guida per Aureola sempre pronta
e, ai cuori che palpitano, sempre attenta!
Da una freccia del suo arcoè scaturita la scintilla
e al computer sulla nuova sedia
ci ha immaginati pure in una commedia!!
Del Gran da Fare si può un poco raccontare
se non altro per ringraziare chi al Martini ha voluto presenziare!
E durante il seminario quando il gruppo si fa vario
ci sta anche la lezioncina del carismatico Don Messina.
E nel freddo di Novembre la serata poi si accende
e tra canti, gags e prove si fa presto a far le nove!
Rimandiamo come sempre il Cineforum del Sabato sera
per far posto al desiderio della commedia che si avvera!
Or vi lascio amici cari con un saluto dei più sinceri
come sempre Buona Vita
che di...Gioia sia riempita!

6-11-2000
Trallallero, Trallallà...
Il Menestrel-Commediante eccolo quà!!
Fin dai tempi più remoti faccio il verso ai miei antenati
e per far ciò che più mi aggrada divento anche commediante di strada.
Ma ancor prima di raccontare qualche evento io vi vado a ricordare
quattro giorni e un dì di festa due compleanni tra i quali qello di Francesca.
E' nel giorno di Ognissanti che da lei andiamo in tanti
le canzoni noi portiamo e con allegria il nostro cuore doniamo.
Tutti in coro ci stringiamo la salutiamo con la mano
lei diventa sognante ma sempre attenta se il ritmo nostro poi rallenta.
Tutti insieme poi in cucina dove spegniamo qualche candelina
noi tutti si parla, e Calmo riprende la bellissima festa per la cara Francesca.
La sera dopo si replica grande sorpresa per la nosta Aureola
una poltrona in regalo al centro della stanza e neanche una fetta di torta che avanza...
Tenetevi pronti diventa il suo motto ed ecco che Gioia e il Menestrello di...getto
cantano in coro una nuova canzone che le scatena una grande emozione!
Sugar, Pannocchia, Flipper e Titti è il nuovo gruppo che al Martini si porta
che bello è sapere che stiamo aumentando così da potere far fronte ad ogni impegno!
La sera si prova, come sempre il film salta... tra disegni e ritagli, canzoni e colori
si riprovan così, scenette e sonori....
Ed è proprio per la strada, che i Claun si fan forti
salutando e cantando, sorridendo e ammiccando.
In quell'angolo di piazza, proprio al centro di Torino
i bravi Claun propongono a tutti il loro spettacolino.
I bambini stanno attenti, qualche applauso dai più grandi
come siamo divententi...la voce spargiamo ai quattro venti!
Cala il sole, ma non sui Claun che ritornano cantando
per le vie di una città che senz'auto per un giorno
cambia faccia, senz'altro in meglio!
Preparatevi Vippini, o meglio...state accorti!
C'è un Aureola in gran vena e perciò...tenetevi pronti!!
Tanta strada noi faremo, e di questo son sicuro
per far sì che questo mondo, abbia un futuro meno duro..
Un sorriso e un naso rosso a tutti bene io vi voglio
il mio cuore è assai contento ve lo dico con sentimento...
Buona Vita, Grande Gioia
in questo gruppo, non ci si annoia!
Come sempre in ritornello,
vi saluta il Menestrello!!

30-10-2000
Trallallero, trallallà...
Il Menestrello è tornato a cantà!!
Il Menestrello ha il cuor contento quando vive questo momento
dalla corte dei Vippini
vi canto della giornata dei fantasmini...
La fantasia di Luminosa rende la giornata assai gioiosa
con l'aiuto di Tiramolla tutti insieme giochiamo a palla
che, badate bene, è lì per lì inventata
ma fa scattar subito la risata!
Adunata poi facciamo
e una favola inventiamo ed ecco trasformati tutti i bambini
in fantasmi pallottolini. Tutti insieme quatti quatti a cantare tra i lettini
a far sorridere anche per poco chiunque vede questo gioco.
Alla sera insieme stiamo anche noi lo meritiamo
una festa mascherata per una terrificante serata.
E' la notte delle streghe e la corte si trasforma
in un castello del terrore tra candele e ragnatele....
Coccolona ha organizzato: rimaniamo senza fiato!
Tutto quanto al posto giusto
consentitemi, con uno spiccato dis-gusto!
E tra giochi, balli e canti siam contenti tutti quanti!
La Domenica è speciale c'è un impegno che ci attende
ve lo devo ancor citare Francesca ci sta ad aspettare.
Noi portiamo canti e musica e si propaga nella sua stanza
la voce sopraffina della nostra Gioia Canterina.
Ed ancora ci sorprende: riposino chiede lei
per suonare un pò per noi.
Pomeriggio dai nonnini che ci accolgon a braccia aperte
per due ore che distraggono per due ore in compagnia
Aureola, Gioia e Speranza... Noi cantiamo a naso in sù
ma vorremmo esser di più!
Per favore cari Vippini, è così bello stare vicini
al nonnino che ricorda chi gli ha già fatto compagnia!
Un saluto a tutti i Claun più simpatici che mai
qui ne arrivan sempre più da Torino a Cefalù...
Buona Vita in ritornello
vi saluta il Menestrello!


25-10-2000
Trallallero, trallallà...
Er Menestrello riappare quà!!
Concedetemi la licenza
di aver creato l'impazienza,
anche se di due giorni sono in ritardo
lo sapete, per voi ho sempre un'occhio di riguardo.
Come è tradizione dei cantastorie,
mi diletto a rinfrescar le memorie
le emozioni sono state forti, grandi eventi si sono avverati,
ne han parlato in tutte le corti, tutti i cuori hanno gioito beati!!
Il Martini innanzitutto, con il gruppo più affiatato
i lettini semivuoti...sono tutti in sala giochi.
Pomeriggio grandi prove, per i Claun al primo impatto
il coraggio tutto smuove, fa felice anche il...gatto!!
Grande festa poi alla sera, per la Claun a noi più cara
Luminosa che risplende, c'è una torta che la attende
lei da adesso ha un anno in più e altri cento le auguriamo
il sorriso a naso in sù, e tutto il bene che le vogliamo!!
Gli spettacoli proviamo ed un mondo ci divertiamo,
tutti in gruppo a realizzare le scenette di Natale...
La Domenica ancora in pista, qui si allunga la nostra lista
a Francesco la dedichiamo, il Buon Santo che conosciamo
ed a noi batte forte il cuore se al nostro prossimo diamo Amore!!
A Francesca noi cantiamo e un sorriso lei ci dona
è la forza della musica, è la forza della Gioia.
Troppo avanti ancor non posso...
Stà a vedere che mi son commosso!!
E per non fare una frittata, vi rimando alla prossima puntata.
Citazione va per Yoghi e alla sua dolce merenda,
la sua grande simpatia, porta un mondo di allegria!!
Buona Vita a voi Vippini....
Il Menenestrello vi manda tanti bacini..

16-10-2000

Trallallero, trallallà...
Anche er Menestrello sta a navigà!!!
Eccomi qui a raccontare il week-end del "Gran da Fare".
Con la pioggia e con la bora, il Vip Claun sempre lavora!
Siamo tutti in emergenza, ma del coraggio e del sorriso non possiamo stare senza
Ed è proprio in questi momenti, che bisogna essere pronti!!
Tra le mura del "Martini", le canzoni abbiam portato
ai carissimi bambini, la chitarra non ha stonato
E che bello esser riconosciuti, da quei teneri saluti
tutti quanti in sala giochi, e i sorrisi non son pochi.
Tra le camere in corsia, noi portiamo l'allegria
Lasciam loro una canzone che cominciano a provare
ed ancora la sentiamo, quando usciamo dalle scale!!
Son le note del sorriso, qui suonate dal Menestrello
che si spargono nell'aria con la voce Canterina
sempre piena è lei di Gioia, la dolcezza è assicurata
Con noi c'è Sugar, chi può esser più dolce di lei?
Alla sera noi proviamo gli spettacoli e cantiamo
Un bravo a Ketchup per la "sambau", proprio una canzone da "claunau"!!
Ci si siede a progettare, a condividere le idee
questo gruppo può portare, veramente a grandi cose...
Lumi Luminosa, che l'inglese vuole imparare, il sorriso che regala
è per noi sempre solare!!
E' presente come sempre la Speranza che ci vuole, per accogliere tra noi
chiunque voglia partecipare
E da oggi c'è qualcuno, con Stefania saremo "+ uno"!!
I racconti poi di Titti, ci commuovon tutti quanti
Condividere è assai bello, come ha fatto Coccolona
la più piccola del gruppo
E' la musica Vippini, sempre lei protagonista
lo possiam testimoniare, vera chiave per comunicare!!
Un saluto all'amatissima Aureola, che gli abbracci lei diffonde
e che a tutti fa provare, le emozioni più profonde!!
Un pensiero va a Nutella, che a qualcuno ha già ispirato
delle comiche canzoni, e che noi già abbiam fatto nostre...
Un abbraccio con amore, sì lo so ci vuol coraggio
forse sperare che domani possiam dire che è passato il peggio!
E alla fine di questo stornello,
Vi voglio bene
Parola di Menestrello